Museo di Anatomia Umana Luigi Rolando

Il Museo di Anatomia umana fu trasferito nel 1898 al Palazzo degli Istituti anatomici in locali monumentali appositamente costruiti con un’architettura che sottolinea il prestigio della scuola anatomica torinese a fine Ottocento. Il museo espone preparati a secco e in liquido, modelli in cera, cartapesta e legno, oltre a collezioni di interesse antropologico, frenologico, primatologico.

MODALITA’ DI ACCESSO

Ingresso contingentato, senza prenotazione. Accreditamento e misurazione della temperatura (ingresso consentito con T inferiore a 37,5°C). Obbligo di indossare la mascherina (fornita dal museo) e di mantenere la distanza di 1 metro. Percorso indicato da segnaletica. Erogatori di gel igienizzante presenti lungo il percoso. 

Il museo in cameretta

I racconti del museo